PRESBIOPIA: COS’È E IN COSA CONSISTE L'INTERVENTO CHIRURGICO

La presbiopia è un difetto visivo che colpisce in genere dopo i 40 anni. È il processo naturale di perdita dell’elasticità del cristallino (la lente naturale dell'occhio). Il cristallino perde la sua capacità di mettere a fuoco e l’uso degli occhiali da vista diventa necessario per leggere da vicino o per svolgere determinati compiti ad una distanza ravvicinata. Questo disturbo non si può prevenire ma si può curare.

PERCHÈ È UN DIFETTO SEMPRE PIÙ DIFFUSO?

In Italia, si stima che ci siano 28 milioni di presbiti (9 milioni tra i 40 e i 50 anni) e nel mondo, oltre due miliardi. La presbiopia è un fenomeno che, seppur in modo diverso e con tempi diversi, finisce per interessare il 100% della popolazione oltre i 65 anni. Si prevede che, tra dieci anni, più della metà della popolazione sarà affetta da presbiopia a causa dell’incremento dell’aspettativa di vita, grazie alle sempre migliori condizioni sanitarie, e al progressivo invecchiamento della popolazione.

QUALI SONO LE CAUSE DELLA PRESBIOPIA?

L’etimologia della parola Presbiopia deriva dal greco presbys che vuol dire vecchio e opia che significa occhio, infatti, si traduce con l’espressione “vista da anziano”. La presbiopia è un fenomeno inevitabile che prima o poi coinvolge tutti: sia chi porta occhiali e chi no. Le cause della presbiopia sono:

  1. Progressivo indurimento del cristallino e perdita di elasticità causato dall’età.
  2. Altre patologie come il diabete, la sclerosi multipla o malattie cardiovascolari.
  3. Il fumo e l’esposizione a radiazione.

QUALI SONO I SINTOMI DELLA PRESBIOPIA?

I primi sintomi che avverte il paziente affetto da presbiopia sono:

  • Difficoltà crescente a vedere nitidamente gli oggetti da una distanza ravvicinata.
  • Necessità di allontanare gli oggetti per vederli meglio e/o di usare gli occhiali.
  • Bisogno di più luce per leggere o per svolgere determinati lavori.
  • Aumento di questi Peggioramento dei sintomi in condizioni di scarsa luminosità o a fine giornata.

Non appena si manifestano i primi sintomi di presbiopia, si raccomanda di rivolgersi ad un oftalmologo. A questo punto ci sono due opzioni per correggere la presbiopia; mettere occhiali da vista con lenti progressive, cercando di evitare di trovarsi in spiacevoli situazioni con forti emicranie e affaticamento visivo, o con l’impianto di una lente intraoculare multifocale.

QUANDO SI MANIFESTA LA PRESBIOPIA?

Generalmente superati i 45 anni inizia a manifestarsi la presbiopia, un difetto visivo per cui il cristallino perde una parte della sua elasticità e quindi anche la capacità di mettere a fuoco a varie distanze. Questo difetto comunissimo si manifesta in modo immediato: difficoltà nella lettura, nella scrittura e nelle attività a distanza ravvicinata. Se fino a pochi anni fa l’unico modo per ovviare a questo disturbo era indossare occhiali da lettura, negli ultimi tempi sono state perfezionate nuove tecniche chirurgiche per correggere la presbiopia ed evitare di indossare gli occhiali.

Con la visione combinata o la chirurgia intraoculare è infatti possibile tornare a vedere bene e a tutte le distanze.

LA PRESBIOPIA SI PUÒ PREVENIRE?

La presbiopia è un processo naturale legato all’età e non si può prevenire. Le prime difficoltà appaiono intorno ai 40 anni e peggiorano successivamente. È importante effettuare controlli alla vista con regolarità. Soprattutto, dopo i 40 anni è consigliato recarsi dall’oculista per poter trattare sin da subito i difetti collegati all’avanzare dell’età.

IN COSA CONSISTE IL TEST VISIVO?

Dopo i 40 anni, anche chi vede bene e non ha mai portato correzioni ottiche, il sistema di messa a fuoco da vicino inizia a perdere di flessibilità. In queste situazioni è consigliato fare un test visivo.

Durante il test viene utilizzato un ottotipo da vicino, con caratteri posizionati in ordine decrescente, che bisognerà leggere ad una distanza di circa 35-40 cm in condizione di luce normale. Se il paziente non riesce a leggere i caratteri più piccoli vuol dire che si sta presentando la presbiopia.

COME TRATTARE LA PRESBIOPIA?

In Clinica Baviera disponiamo di due tecniche chirurgiche per eliminare la presbiopia: la lente intraoculare multifocale e il Laser (o visione combinata). Entrambi gli interventi di chirurgia sono efficaci, ma non tutti i pazienti risultano idonei a queste tecniche. Per capire quale sia il trattamento più idoneo è fondamentale sottoporsi a una visita refrattiva completa. Durante la visita, l'oftalmologo studierà il caso di ogni paziente e indicherà il trattamento più adatto alle sue esigenze.

Entrambe le tecniche (Laser e intraoculare) hanno come finalità l’eliminazione della dipendenza da occhiali e lenti a contatto. Entrambi i trattamenti si effettuano ambulatorialmente, senza necessità di ricovero, e il tempo di recupero è molto rapido.

QUALI SONO I VANTAGGI DELLA CHIRURGIA?

  1. Con un solo intervento è possibile correggere anche altri difetti refrattivi.
  2. Con l’impianto della lente intraoculare si previene anche la futura comparsa della cataratta.
  3. È un intervento che non richiede il ricovero in clinica.
  4. Rapidità della procedura. Il trattamento chirurgico è di breve durata.
  5. Il trattamento è completamente indolore. Si utilizza anestesia topica (gocce di collirio anestetico).
  6. È un trattamento efficace e sicuro, approvato dalla scienza medica mondiale.
  7. Dopo un breve riposo, il paziente è in grado di tornare a casa il giorno stesso.
  8. Dopo l’intervento, la normalizzazione della funzione visiva è progressiva e non comporta particolari fastidi.
  9. Il ritorno alle attività quotidiane è veloce. Recupero rapido di una visione chiara.

FASE PRE OPERATORIA

In Clinica Baviera tutto il processo pre e post-operatorio è coordinato da un medico chirurgo oftalmologo e dalla sua equipe medica. Sarà il chirurgo a realizzare l’intervento.

La visita preliminare è fondamentale per consentire all’équipe medica di effettuare diverse prove optometriche e oculistiche, utili per ottenere le informazioni necessarie a determinare l’idoneità o meno del candidato all’operazione per la correzione della presbiopia e il tipo di procedimento che verrà eseguito.

IN COSA CONSISTE L'OPERAZIONE?

Il trattamento con la lente intraoculare multifocale

Questo intervento consiste nella sostituzione del cristallino, che ha perso o sta perdendo la sua capacità di messa a fuoco, con una lente artificiale. Questa tecnica è la facoemulsificazione, la stessa che viene impiegata per il trattamento della cataratta. Si tratta di una lente intraoculare multifocale (IOL) che svolge la funzione del cristallino e permette di ottenere un’ottima vista da lontano e da vicino. Con l’impianto di lenti intraoculari è inoltre possibile correggere, nello stesso intervento, anche i difetti refrattivi, come miopia, ipermetropia e astigmatismo.

Con l’impianto della lente intraoculare il paziente può recuperare un raggio di visione completo, un’ottima qualità visiva, e può realizzare tutti i tipi di attività senza il supporto di occhiali o lenti a contatto: leggere un libro o guidare un’auto non sarà più un problema. Questo trattamento evita inoltre il rischio di insorgenza della cataratta.

Il trattamento con il laser a eccimeri (visione combinata o monovisione)

La tecnica laser che si utilizza per correggere la presbiopia (o visione combinata) è la stessa che viene impiegata per la correzione dei difetti refrattivi di miopia, ipermetropia e astigmatismo, e ha come obbiettivo quello di potenziare la vista da vicino, senza intaccare la sensazione di visione binoculare lontano-vicino.

Sebbene vengano adoperati entrambi gli occhi allo stesso modo, un occhio è sempre più focalizzato dell’altro nella vista da lontano (occhio dominante), mentre l’altro è più focalizzato nella vista da vicino (occhio lettore). Attraverso il trattamento con chirurgia refrattiva laser si potenzia questa specializzazione, senza alterare la sensazione di visione binoculare lontano-vicino.

FASE POST-OPERATORIA

La fase successiva all’operazione è totalmente indolore e molto veloce con entrambe le tecniche: il giorno seguente all’intervento il paziente può iniziare a riprendere le normali attività quotidiane, seguendo i protocolli prescritti. In seguito all’operazione con il laser o tramite la lente intraoculare, i nostri professionisti forniranno tutte le raccomandazioni necessarie per ottenere un ottimo e veloce recupero. Anche se si tratta di semplici interventi, l’attenzione al paziente che sceglie questo tipo di trattamento è di fondamentale importanza. In Clinica Baviera, il nostro gruppo di oculisti indicherà i tempi e i giorni in cui ritornare per i controlli.

PREZZI E FINANZIAMENTI

In Clinica Baviera ci assicuriamo che i trattamenti siano accessibili a tutti i pazienti. Per questo motivo offriamo diverse possibilità di finanziamento con tassi vantaggiosi in modo che il prezzo non rappresenti un ostacolo al vostro intervento per correggere la presbiopia.

SPECIALISTI NEL
TRATTAMENTO DELLA PRESBIOPIA

barbara-prandi

DOTTORESSA
BARBARA PRANDI

Medico chirurgo Clinica Baviera Milano

Ulteriori informazioni
alex bosone

DOTTOR ALEX BOSONE

Medico chirurgo Clinica di Baviera Torino

Ulteriori informazioni
antonio-todaro

DOTTOR
ANTONIO TODARO

Medico chirurgo Clinica Baviera Milano e Varese

Ulteriori informazioni
bassano-negrini

DOTTOR BASSANO NEGRINI

Medico chirurgo Clinica Baviera Milano - Collaboratore esterno per l´Unità di Polo Anteriore (cataratta - ICL)

Ulteriori informazioni
luis-felipe-sanz

DOTTORESSA
GIULIA RAIMONDI

Medico chirurgo Clinica Baviera Milano

Ulteriori informazioni
bassano-negrini

DOTTOR GABRIELE PETTI

Medico Chirurgo Clinica Baviera Milano

Ulteriori informazioni
bassano-negrini

Dottor Federico Fiorini

Medico Chirurgo e Direttore Sanitario Clinica Baviera Bologna

Ulteriori informazioni
bassano-negrini

Dottor Raffaele Corsi

Medico Chirurgo Clinica Baviera Torino

Ulteriori informazioni
bassano-negrini

Dottor Domenico Berardi

Medico Chirurgo Clinica Baviera Bologna

Ulteriori informazioni
luca-avoni

Dottor Luca Avoni

Medico Chirurgo Clinica Baviera Bologna

Ulteriori informazioni
luca-avoni

DOTTORESSA
EMANUELA TORO

Medico chirurgo di Clinica Baviera Torino

Ulteriori informazioni
Salvatore luceri

Dottor Salvatore Luceri

Medico chirurgo di Clinica Baviera Milano

Ulteriori informazioni
paolo CECCHINI

DOTTOR
PAOLO CECCHINI

Medico chirurgo di Clinica Baviera Milano

Ulteriori informazioni
Pierdavide Perrini

Dottor Pierdavide Perrini

Medico chirurgo di Clinica Baviera Treviso e Venezia

Ulteriori informazioni
Oren Feuerman

DOTTOR
OREN FEUERMAN

Medico chirurgo di Clinica Baviera Treviso e Venezia

Ulteriori informazioni
Romeo Altafini

DOTTOR
ROMEO ALTAFINI

Medico chirurgo di Clinica Baviera Venezia Mestre

Ulteriori informazioni
Francesco Bisantis

DOTTOR
FRANCESCO BISANTIS

Medico chirurgo di Clinica Baviera Venezia Mestre

Ulteriori informazioni
Fabio Buoso

DOTTOR
FABIO BUOSO

Medico chirurgo di Clinica Baviera Venezia Mestre

Ulteriori informazioni
Angela mancini

DOTTORESSA
ANGELA MANCINI

Medico chirurgo di Clinica Baviera Venezia Mestre

Ulteriori informazioni
DOMANDE
FREQUENTI

Sì. In Clinica Baviera offriamo due alternative per operare la presbiopia: il laser (monovisione o visione combinata) e le lenti intraoculari multifocali o trifocali I nostri oftalmologi studiano ogni caso in modo personalizzato e raccomandano la tecnica più adeguata per il paziente.

Solitamente i sintomi di questa patologia si manifestano dopo i 40 anni di età. In Italia circa 25 milioni di persone soffrono di presbiopia.

No, la presbiopia, come la cataratta, è una patologia associata all'età e all'invecchiamento degli organi, pertanto è impossibile prevenirla.

Sebbene utilizziamo allo stesso modo entrambi gli occhi, un occhio è più specializzato nella vista da lontano (occhio dominante) e l'altro nella vista da vicino (occhio lettore). Mediante il trattamento laser-visione combinata si può potenziare questa specializzazione, senza alterare la sensazione di visione binoculare da lontano e da vicino.

L'intervento per la sostituzione del cristallino con una lente intraoculare multifocale o trifocale eviterà la comparsa della cataratta definitivamente. Sarà l'oftalmologo che determinerà se questa è l'operazione adeguata al caso specifico, in funzione di fattori come l'età del paziente e le caratteristiche della sua patologia.

Il paziente operato di presbiopia, tramite laser o lente intraoculare multifocale o trifocale non ha bisogno di occhiali per vedere da lontano e raggiungerà un grado di visione da vicino adeguato a compiere le normali azioni quotidiane.

L'intervento dura solo pochi minuti, anche se la durata complessiva dipende dalla gradazione che si corregge. Dopo un breve periodo di riposo e una prima visita post-operatoria, il paziente può tornare a casa. In caso di operazione laser, si operano entrambi gli occhi durante la stessa seduta operatoria, mentre nel caso di chirurgia intraoculare multifocale gli interventi si realizzano separatamente e in giorni diversi.

Assolutamente no. Vengono impiegate gocce di collirio anestetico e il paziente non sente nulla.

Il recupero visivo del paziente è molto rapido anche se è importante non dimenticare che, sebbene l'operazione sia molto semplice e per nulla invasiva, rimane sempre un intervento che necessita di minime attenzioni post-operatorie e di un tempo di recupero variabile a seconda delle condizioni del paziente.

Se il medico ritiene il suo caso idoneo, allora è possibile. A tal proposito, con un solo intervento si possono eliminare tutti i difetti refrattivi.

CONOSCERE LE REALI OPINIONI DEI NOSTRI PAZIENTI

4,8/5

PAZIENTE

Pirangelo Tomatis

Luglio 2023

Completamente soddisfatto del risultato da interventi di Clear Lens in data 17 e 22 maggio. Grazie infinite dott. Alex Bosone e tutta l'equipe. È stata una splendida idea aver scelto la clinica Baviera!

PAZIENTE

Marco An

Maggio 2023

Professionali, seri, preparati. Ho impiantato lenti trilocali e adesso ci vedo benissimo. Ho iniziato con una prima visita approfondita. Mi è stato consigliato l'intervento. Tutto ha funzionato alla perfezione.

PAZIENTE

Elisabetta Belometti

Gennaio 2023

"Ottima esperienza, sono rinata la seconda volta dopo gli interventi effettuati (sostituzione dei cristallini), se si vuole cambiare la qualità della vita, questo intervento effettuato con grande professionalità dal dottor Todaro fa al caso vostro... Tornare a vedere bene, non ha prezzo!
Clinica Baviera 10 e lode"

PAZIENTE

Luigi Corciulo

Agosto 2022

Dopo anni di occhiali per lavorare al computer, leggere un libro o lo smartphone, il menu al ristorante, operazione indolore ai due occhi, ora basta occhiali. Veramente professionali, consiglio vivamente la Clinica Baviera

l contenuto del sito è stato supervisionato per l'equipe medica di Clinica Baviera Italia.