Operazione presbiopia
con laser o lente

Quando si manifesta la presbiopia

Generalmente superati i 45 anni inizia a manifestarsi la presbiopia, un difetto visivo per cui il cristallino perde una parte della sua elasticità e quindi anche la capacità di mettere a fuoco a varie distanze. Questo difetto comunissimo si manifesta in modo immediato: difficoltà nella lettura, nella scrittura e nelle attività a distanza ravvicinata. Se fino a pochi anni fa l’unico modo per ovviare a questo disturbo era indossare occhiali da lettura, negli ultimi tempi sono state perfezionate nuove tecniche chirurgiche per correggere la presbiopia ed evitare di indossare gli occhiali.

Con la visione combinata o la chirurgia intraoculare è infatti possibile tornare a vedere bene e a tutte le distanze.

Fase pre operatoria

In Clinica Baviera tutto il processo pre e post operatorio è diretto da un chirurgo oftalmologo che sarà colui che realizzerà l’intervento, in équipe con i colleghi specializzati in questo tipo di chirurgia.

La visita preliminare è fondamentale perché permette all’équipe medica di effettuare diverse prove optometriche e oculistiche, utili per ottenere le informazioni necessarie a determinare l’idoneità o meno del candidato all’operazione per la presbiopia e il tipo di procedimento che sarà eseguito.

TRATTAMENTO

Il trattamento con la lente intraoculare multifocale

Questo intervento consiste nell’estrarre il cristallino, che ha perso o sta perdendo la sua capacità di messa a fuoco, e sostituirlo con una lente artificiale. Si tratta di una lente intraoculare multifocale che svolge la funzione del cristallino e permette di ottenere un’ottima vista da lontano e da vicino. La tecnica è la facoemulsificazione, la stessa che viene impiegata per il trattamento della cataratta. Le lenti intraoculari sono di ultima generazione e permettono di correggere anche difetti visivi associati, come l’astigmatismo, attraverso l’inserimento delle lenti introculari toriche.

Questa lente offre due piani di messa a fuoco fissi (da lontano e da vicino): è il cervello che stabilisce il livello di messa a fuoco più adeguato per ogni situazione, grazie ad un procedimento chiamato pseudoaccomodazione.

In questo modo i pazienti possono recuperare un raggio di visione completo, un’ottima qualità visiva, e possono realizzare tutti i tipi di attività senza il supporto di occhiali o lenti a contatto: leggere un libro o guidare un’auto non sarà più un problema. Questo trattamento evita inoltre il rischio di insorgenza della cataratta.

Il trattamento con il laser a eccimeri (visione combinata o monovisione)

Questa tecnica è simile a quella che si utilizza per trattare la miopia. Con questo trattamento correggiamo la presbiopia migliorando molto la visione, da lontano e da vicino.

Sebbene vengano adoperati entrambi gli occhi allo stesso modo, un occhio è sempre più specializzato dell’altro nella vista da lontano (occhio dominante), mentre l’altro è più specializzato nella vista da vicino (occhio lettore).

Attraverso il trattamento con chirurgia refrattiva laser si potenzia questa specializzazione, senza alterare la sensazione di visione binoculare lontano-vicino. Entrambe le tecniche (Laser e intraoculare) hanno come finalità l’eliminazione della dipendenza da occhiali e lenti a contatto.

Il paziente pertanto non avrà più bisogno di questi supporti per la vista per vedere da lontano e potrà raggiungere un grado di visione da vicino adeguato per svolgere le normali attività quotidiane.

Entrambi i trattamenti si effettuano ambulatoriamente e il tempo di recupero è molto rapido.

Durante la visita medica, il medico oculista studierà il caso di ciascun paziente e indicherà il trattamento più adeguato.

FASE POST OPERATORIA

La fase successiva all’operazione è totalmente indolore e molto veloce con entrambe le tecniche: il giorno seguente all’intervento il paziente può iniziare a riprendere le normali attività quotidiane, seguendo i protocolli prescritti. In seguito all’operazione con il laser o tramite la lente intraoculare, i nostri professionisti forniranno tutte le raccomandazioni necessarie per ottenere un ottimo e veloce recupero.

Anche se si tratta di semplici interventi, l’attenzione al paziente che sceglie questo tipo di trattamento è di fondamentale importanza. In Clinica Baviera, il nostro gruppo di oculisti indicherà i tempi e i giorni in cui ritornare per i controlli.

SPECIALISTI NEL
TRATTAMENTO DELLA PRESBIOPIA

dottor-marco-moschi

DOTTOR MARCO MOSCHI

Medico chirurgo Clinica Baviera Milano

Ulteriori informazioni
barbara-prandi

DOTTORESSA
BARBARA PRANDI

Medico chirurgo Clinica Baviera Milano

Ulteriori informazioni
antonio-todaro

DOTTOR
ANTONIO TODARO

Medico chirurgo Clinica Baviera Milano e Varese

Ulteriori informazioni
luis-felipe-sanz

DOTTORESSA
GIULIA RAIMONDI

Medico chirurgo Clinica Baviera Milano

Ulteriori informazioni
bassano-negrini

DOTTOR GABRIELE PETTI

Medico Chirurgo Clinica Baviera Milano

Ulteriori informazioni
Massimo Notaro

DOTTOR MASSIMO NOTARO

Medico Chirurgo di Clinica Baviera Torino

Ulteriori informazioni
alex bosone

DOTTOR ALEX BOSONE

Medico chirurgo Clinica di Baviera Torino

Ulteriori informazioni
luca-avoni

DOTTORESSA
EMANUELA TORO

Medico chirurgo di Clinica Baviera Torino

Ulteriori informazioni
bassano-negrini

Dottor Raffaele Corsi

Medico Chirurgo Clinica Baviera Torino

Ulteriori informazioni
bassano-negrini

Dottor Federico Fiorini

Medico Chirurgo e Direttore Sanitario Clinica Baviera Bologna

Ulteriori informazioni
bassano-negrini

Dottor Domenico Berardi

Medico Chirurgo Clinica Baviera Bologna

Ulteriori informazioni
luca-avoni

Dottor Luca Avoni

Medico Chirurgo Clinica Baviera Bologna

Ulteriori informazioni

l contenuto del sito è stato supervisionato per l'equipe medica di Clinica Baviera Italia.