Lesione alla cornea: cause più comuni

Salute degli occhi
 Lesione alla cornea: cause più comuni
20/03/2019

 

Il danno alla cornea è abbastanza comune e può causare disturbi più o meno gravi. In questo articolo parleremo dei più comuni:

  •  Per abrasione: a causa di graffi sulla superficie della cornea.
  • Lesione chimica: causata da liquidi irritanti a contatto con gli occhi.
  • Lenti a contatto: per uso improprio o eccessivo.
  • Corpo estraneo: quando la polvere o qualche altro elemento esterno entra nell’occhio.
  • Dal sole: quando l’occhio è esposto eccessivamente ai raggi ultravioletti.
  • Infezioni: molto comuni in estate, possono essere causate da virus, funghi o batteri.
  • Secchezza: causata da un ambiente secco, dal vento o dalle caratteristiche dell’occhio.

Questi problemi solitamente non causano danni gravi se trattati bene, ma se non si interviene tempestivamente si corre il rischio di sviluppare ulcere corneali o di cheratiti.

 Sintomi 

Si tratta di sintomi molto comuni che molti di voi avranno sperimentatoalmeno una volta.

Normalmente, il paziente si rende conto se il sintomo è provocato da un oggetto estraneo entrato nell’occhio o se è entrato in contatto con una sostanza chimica. Nel primo caso, non provare a estrarre l’oggetto estraneo da solo. Vai al pronto soccorso se necessario, ma assicurati che l’estrazione sia fatta da un medico. Se l’occhio è venuto a contatto con una sostanza chimica, sciacquare immediatamente con abbondante acqua. Quindi devi andare al pronto soccorso per fare valutare la situazione da un medico.

 Il trattamento

Di solito consiste nell’uso di gocce oftalmiche e, occasionalmente, nel posizionamento di un cerotto che protegge l’occhio. Questo in casi lievi. Se la lesione è complicata, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. 

 Il cheratocono

 Il cheratocono è una malattia degenerativa che provoca assottigliamento, indebolimento e deformazione della cornea. Può svilupparsi in uno o entrambi gli occhi, anche se di solito appare in entrambi. Le cause del cheratocono sono sconosciute, anche se si ritiene che possa essere congenito e che si sviluppi a poco a poco dalla nascita. Mentre la malattia progredisce, la cornea assume una forma conica e irregolare a causa di un’alterazione interna del tessuto, poiché la struttura corneale diventa più sottile nella sua zona centrale. A causa di ciò, la vista potrebbe essere distorta, la visione offuscata e potrebbe insorgere astigmatismo e irritazione degli occhi.

Il trattamento del cheratocono dipenderà da quanto si è sviluppato. Quando è in fase iniziale, gli occhiali possono essere sufficienti, ma nei casi più avanzati può essere necessario interrompere la progressione della malattia attraverso un intervento chirurgico e, nei casi più gravi, con un trapianto di cornea.

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Lascia un commento