Che cos’è il nistagmo oculare, cause e cura

Salute degli occhi
Che cos’è il nistagmo oculare, cause e cura
25/05/2020
nistagmo

 

Il nistagmo è un movimento rapido, ritmico e involontario degli occhi. Questo disturbo avviene principalmente a causa dell’inefficienza delle aree del nostro cervello che controllano i movimenti oculari. Il nistagmo si presenta con diverse caratteristiche cliniche che possono variare da soggetto a soggetto.

Il nistagmo può essere congenito o acquisito

Cause del nistagmo

Nelle persone affette da nistagmo, alcune aree del cervello che vigilano sui movimenti degli occhi non funzionano come dovrebbero. Il nistagmo può essere causato da eventi patologici che colpiscono la parte dell’orecchio interno.

Nei bambini, il nistagmo può essere dovuto ad una disfunzione cerebrale o essere legato a patologie oculari come cataratta, strabismo, glaucoma, albinismo. Il nistagmo acquisito può essere associato a patologie come sclerosi multipla, trauma cranico.

Tra le diverse cause, ricordiamo:

  • Eredità genetica.
  • Patologie oculari (strabismo, cataratta, ambliopia, degenerazione del nervo ottico).
  • Albinismo.
  • Patologie dell’orecchio interno (sistema vestibolare).
  • Tumori cerebrali.
  • Malattie del sistema nervoso centrale (ipoplasia, sindrome di Ménière, labirintite, sclerosi multipla, ictus).
  • Abuso di droghe o eccessivo consumo di alcool.
  • Uso di farmaci (sedativi, benzodiazepine o farmaci anticonvulsivi).
  • Traumi cranici.
  • Cause idiopatiche (le persone che non presentano nessun disturbo oculare, cerebrale o ulteriori problemi di salute).

Sintomi

Il nistagmo può essere mono obinocularei, segno tipico è il movimento involontario.

Il nistagmo, in base al movimento degli occhi, viene diviso in:

  • Nistagmo rotatorio: circolare
  • Nistagmo orizzontale: da dx a sx o viceversa
  • Nistagmo verticale: dall’alto verso il basso

Al ristagno acquisito si possono associare sintomi come: problemi di visione, vertigini, forte sensibilità alla luce, cefalea, oscillopsia o posizione anomala della testa.

Mentre, nel nistagmo congenito, i sintomi associati possono essere lievi o assenti.

Tipi di nistagmo

Sono presenti diverse classificazioni di nistagmo, in base alla presenza del disturbo, le principali sono:

Fisiologico:

Ci sono diversi tipi di nistagmo fisiologico: il più frequente è il nistagmo riflesso (detto anche optocinetico), è causato da un movimento ondulatorio ma involontario, dato da un riflesso degli occhi causato dallo spostamento della scena cercando di mantenere stabile l’immagine sulla retina, ad esempio il paesaggio che scorre dai finestrini di un treno in movimento. Un altro è il nistagmo vestibolare, relativo all’orecchio interno, centro di gestione dell’equilibrio, che può mandare input al sistema oculomotorio dai centri vestibolari e manifestarsi in associazione a vertigini, acufeni, ipoacusia.

Nistagmo dissociato è relativo ai movimenti concomitanti degli occhi, ma con differenti ampiezze.

Patologico:

Il nistagmo patologico è un sintomo di una malattia preesistente, si divide in congenito e acquisito.

Il nistagmo congenito: è presente dalla nascita e si manifesta nei primi mesi di vita, da sei settimane a 3 mesi di età, spesso è ereditario, quasi sempre si presenta associato ad una disfunzione del sistema visivo, ad esempio lo strabismo o un difetto refrattivo. Per il nistagmo congenito non esiste un trattamento, anche se in alcuni casi la chirurgia refrattiva o le lenti correttive sono un’ottima soluzione per ridurre la difficoltà visiva.

Il nistagmo acquisito è un disturbo che si sviluppa nel corso della vita, può essere la conseguenza di gravi condizioni di salute. A differenza di quello congenito, spesso si associa ad una sensazione di scarsa stabilità e di visione oscillante.

Diagnosi

Se compaiono i sintomi, è importante recarsi dal medico di base e dall’oculista per esami e analisi mirate a stabilire la tipologia di nistagmo e individuare la terapia più adeguata.

L’oculista dopo un’attenta visita completa dello studio della motilità oculare potrà consigliare consulenze specialistiche per l’esame dell’orecchio, l’esame neurologico, ed esami strumentali quali: l’elettrooculografia, tomografia ottica e la risonanza magnetica.

Cure

Il nistagmo oculare congenito non è curabile, è permanente, ma esistono soluzioni utili per migliorare lo stile di vita.  In alcuni casi ove è presente una c.d. “ posizione di blocco”  è possibile intervenire sui muscoli extraoculari per correggere il nistagmo, mentre i nistagmi secondari beneficiano delle cure atte a risolvere la causa scatenante.

 

Articolo supervisionato dal Dottor Massimo Notaro, chirurgo oftalmologo di Clinica Baviera Italia.

Fonte:

  1. Treatment of Nystagmus.Thurtell MJ.Semin Neurol. 2015 Oct;35(5):522-6.
  2. Acquired pendular nystagmus.Kang S, Shaikh AG.J Neurol Sci. 2017 Apr 15;375:8-17.
  3. [Etiological assessment of a nystagmus in childhood].Gravier N.J Fr Ophtalmol. 2018 Nov;
  4. Dealing with Nystagmus.Ospina LH.J Binocul Vis Ocul Motil. 2018 Oct-Dec;68(4):99-109.
  5. Nystagmus and Saccadic Intrusions.Rucker JC.Continuum (Minneap Minn). 2019 Oct;25(5):1376-1400.
  6. [Nystagmus. Clinical characteristics and therapeutic options].Käsmann-Kellner B.

 

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Join the discussion 7 Comments

  • Scarzello laura ha detto:

    Mia figlia ha SM ultima pousse’ le ha lasciato nistagmo. Cerco luminare che operi in qualsiasi parte del mondo, che possa fare qualcosa per alleviare questo grande disagio. Grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Laura, purtroppo noi non operiamo il nistagmo. Per poterle dare delle indicazioni più dettagliate l’unica cosa che le posso consigliare è una visita con uno dei nostri oculisti. Grazie per averci contattato. Buona giornata.

  • Loredana ha detto:

    Buonasera
    Durante un delicato e importante intervento al cuore ho avuto un’ischemia nella zona del mesencefalo che mi ha provocato una fastidiosa diplopia , sindrome di Parinaud e Nistagmo.
    Ho fatto esercizi ortottici e una visita neurolfatmologa senza nessun risultato. Vi chiedo gentilmente se può esserci uno specialista in grado di aiutarmi a risolvere oppure migliorare questa fastidiosa sensazione che mi ha completamente cambiato la vita

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Loredana, per darle delle informazioni precise le consiglio una visita con uno dei nostri specialisti , così potranno darle delle indicazioni corrette per trattare la sua situazione visiva. Grazie per averci contattato, le auguro una piacevole giornata.

  • Caterina Totaro ha detto:

    Buongiorno, mio figlio di 9 anni ha avuto un episodio di movimento involontario degli occhi in modo orizzontale improvviso qualche mese fa. Si stava lavando i denti, ha alzato la testa e mi ha chaimato dicendo che non riusciva a vedere bene e gli girava la testa. Mi sono subito accorta di questo movimento degli occhi che e’ durato almeno 1 minuto. Al tempo lo portai all’ospedale. Dopo aver fatto qualche semplice test neurologico dissero che non c’era da preoccuparsi. 5 giorni fa, si stava arrampicando su un albero. mi ha chiamato dicendo che gli girava la testa e che non poteva scendere. Lo ho aiutato a scendere e si e’ disteso, abbiamo aspettato che si sentisse meglio. Il tempo di arrivare da lui e farlo scendere e’ durato almeno un minuto e non ho notato movimento degli occhi. Stamani di nuovo era seduto davanti al computer per fare i compiti, mi ha chiamato dicendo che gli girava la testa improvvisamente. Quando sono arrivata i suoi occhi avevano di nuovo quel movimento orizzontale. E’ durato per 10-15 sec da quando sono arrivata.Il che mi ha fatto pensare che probabilmente quando era sull’albero ha avuto lo stesso episodio ma non sono arrivata in tempo per vedere il movimento degli occhi.
    mi domando cosa sia

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Salve Caterina, grazie di averci scritto. Il movimento orizzontale degli occhi che mi riferisce si chiama nistagmo. Normalmente è congenito ma può insorgere per diverse cause. Credo che la visita fatta in regime di urgenza non sia stata adeguata ad inquadrare il caso clinico di suo figlio. Ha escluso situazioni gravi ma non ha permesso una diagnosi. Le consiglio di programmare una visita neurologica e una visita oculistica con visita ortottica.

  • patrizia ha detto:

    buonasera sono una donna di 54 anni e ho il nistagmo da molti anni ci convivo ormai sono andata a milano da un bravo oculista che mi ha detto che non si puo’ fare nulla

Lascia un commento