Lenti intraoculari trifocali

Presbiopia
Lenti intraoculari trifocali
10/04/2018

 

Le lenti intraoculari trifocalicristallini artificiali, sono piccole lenti di materiale plastico che vengono inserite all’interno dell’occhio e permettono di correggere i difetti visivi, soprattutto per chi inizia ad avere a che fare con la presbiopia ed è costretto a indossare anche tre paia di occhiali diversi a seconda della distanza, o gli occhiali progressivi spesso poco tollerati. L’impianto di queste lenti è un’ottima soluzione per correggere i difetti visivi elevati non trattabili con il laser e per risolvere definitivamente disturbi alla presbiopia o alla cataratta

Lente trifocale: una rivoluzione nel campo dell’oftalmologia avanzata

Si ratta di una lente (che sostituisce il cristallino, la lente naturale dell’occhio) uguale alla multifocale: a differenza di quest’ultima, però, che consente un’ottima visione da vicino e da lontano, la lente intraoculare trifocale permette un’ottima vista a tutte le distanze, anche a quella intermedia.

Clinica Baviera, leader europeo in oftalmologia avanzata, è uno dei primi istituti a impiantare questa lente in Italia

I vantaggi della lente trifocale

“Delle diverse tecniche chirurgiche la più moderna, con i migliori risultati” –  spiega il dottor Marco Moschi, direttore sanitario di Clinica Baviera Italia.

All’interno dell’occhio esiste una lente naturale (il cristallino) che fino a circa 45 anni d’età ha la capacità di mettere a fuoco oggetti posti a qualsiasi distanza da noi. Dopo tale età questa capacità di “messa a fuoco” si perde gradualmente, insieme alla naturale trasparenza che caratterizza il “cristallino” e si instaura la presbiopia. La lente trifocale sostituisce il cristallino invecchiato e privo della sua capacità di mettere a fuoco oggetti a diverse distanze. Le iol trifocali, sono lenti da vista di dimensioni molto piccole che vengono impiantate in modo permanente all’interno dell’occhio per riabilitare la capacità di messa a fuoco dopo la rimozione del cristallino a seguito dell’intervento di cataratta.

Questa chirurgia è applicabile a pazienti che hanno associato alla presbiopia anche difetti visivi come miopia, ipermetropia e astigmatismo.

Grazie all’impegno delle industrie produttrici di queste particolari e sofisticate lenti intraoculari, in questi ultimi anni sono stati approntati prodotti altamente performanti, perfettamente tollerati dall’organismo e che, una volta impiantati, non necessitano di manutenzione permettendo la soluzione dei disturbi visivi definitivamente.

Come capire se si è idonei all’operazione

Per capire se si è idonei a questo tipo di intervento è fondamentale sottoporsi a una visita refrattiva, eseguendo una serie di esami diagnostici che permettono al chirurgo di accertare quale tipo di lente è più adatta per il caso specifico, potendo dare un’indicazione precisa al paziente per risolvere il problema.

Le nuove lenti intraoculari trifocali sono lenti acriliche di materiale immunocompatibile, quindi accettato dall’occhio, senza possibilità di rigetto e sfruttano il principio della diffrazione, cioè della possibilità di deviare le immagini su diversi punti della retina. In questo modo riescono a far arrivare alla retina l’immagine a fuoco che arriva da lontano, da una distanza intermedia e da vicino.

Il paziente non deve adattare la direzione dello sguardo all’oggetto che sta osservando come con gli occhiali progressivi: è il cervello che elabora l’immagine e sceglie quella che gli serve annullando le altre. Quindi, molto semplicemente, il paziente guarda ciò che lo interessa e vede perfettamente a fuoco.  Questo è possibile grazie alla capacità di soppressione del cervello, cioè la capacità di eliminare le immagini che non servono o danno fastidio, non permettendo una visione corretta.

Mentre con le bifocali c’erano solo due punti di fuoco, lontano e vicino, perdendo la visione della mezza distanza (quella che si ha, per esempio, guardando il pc), con le trifocali è possibile una perfetta messa a fuoco a tutte le distanze.

La lente è di piccolissime dimensioni, normalmente circa 6-7 mm, e non richiede manutenzione nel tempo: una volta impiantata resta nell’occhio tutta la vita.

Come si procede all’impianto?

La modalità di impianto prevede un intervento mini invasivo e la creazione di un forellino attraverso il quale si scioglie e si aspira il cristallino naturale e si inserisce quello artificiale. Senza punti di sutura. L’ntervento dura 15 minuti ed è eseguito in anestesia topica, solo con gocce di collirio instillate prima dell’operazione; non è necessario il ricovero e il paziente viene dimesso senza bende a coprire l’occhio, ma con la sola protezione degli occhiali da sole. Dopo l’intervento il paziente dovrà effettuare la terapia post operatoria, instillando goccie di collirio antibiotico e mantenere piccole pracauzioni come evitare il contatto e polveri per circa 15 giorni. Normalmente nel giro di qualche giorno la visione riprende e il paziente può ricominciare ad avere una vita lavorativa e sociale normale. Viene eseguito un occhio per volta a distanza di 7-15 giorni.

 

 

trifocale

 

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Join the discussion 78 Comments

  • Luciano Cavallini ha detto:

    Salve, io ho 54 anni e circa 25 anni fa ho subito un operazione per la riduzione della miopia con il laser a ceccmeri tecnica Lasik, ora dovrei operarmi di cataratte e vorrei sapere se posso mettere le nuove IOL trifocali e i costi per fare il tutto. Grazie

    • admin ha detto:

      Buongiorno Luciano,
      dopo un intervento correttivo laser eseguito molti anni fa è in molti casi possibile, qualora insorga una cataratta, impiantare durante l'intervento di estrazione della cataratta una lente trifocale; è necessario tuttavia procedere con una accurata valutazione dell'intervento eseguito 25 anni fa (valutazione della regolarità del trattamento corneale eseguito e delle aberrazioni ottiche indotte da questo trattamento, tipologia del difetto trattato (miopia, miopia e astigmatismo, ipermetropia) ed entità di questo difetto, zona ottica del trattamento, etc). Pertanto la invitiamo ad eseguire un'accurata visita oculistica presso una delle nostre cliniche dove il medico, dopo un accurata valutazione del suo caso, le saprà indicare se è un candidato a questo tipo di chirurgia. Per prenotare la sua visita può chiamare al 800.22.88.33 o se lo preferisce può compilare il formulario inserendo i suoi dati qui http://www.clinicabaviera.it/appuntamento per essere chiamato dal nostro Call Center.
      Buona giornata
      Clinica Baviera

  • francesco ha detto:

    Vorrei sapere la più vicina clinica per una visita vivo a la spezia grazie

  • leonardo ha detto:

    buongiorno,
    ho 56 anni, da ragazzino miopia dissimmetrica (dx-14, sx-7), corretta sempre con occhiali per intolleranza alle lenti a contatto. Lavoro molto con il pc e mi dicono che il mio cervello si è abituato a usare il dx per visione da vicino ed il sx per visione da lontano. Vi chiedo: se mettessi le trifocali e correggessi tutto, potrei avere problemi di adattamento ? Grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      buongiorno Leonardo, il suo è un quesito particolare e via web è difficle dare una risposta esauriente. Le consigliamo di parlare con uno dei nostrispecialisti che dopo un'accurata valutazione saprà consigliarle il trattamento migliore.
      chiami il numero gratuito 800228833 per prenotare un appuntamento o chiedere maggiori informazioni.

      La ringraziamo per averci contattato
      Buona serata

      Clinica Baviera Italia

  • Massimo ha detto:

    Ho 22 ani con una miopia di 10 per occhio ancora non stabilizzata, volevo sapere se dopo un intervento di Iol Fachica si verificasse un calo della vista, la lente inserita si può sostituire con un'altra di gradazione maggiore? Il caso affermativo c'è un limite di sostituzioni?
    Grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Ciao Massimo,
      la lente fachica si può sostituire se necessario, ma ciò implica un nuovo piccolo intervento. Generalmente non è consigliabile ripeterlo più di due volte.
      Buona giornata,
      a presto
      Clinica Baviera

  • Francesca ha detto:

    Buongiorno, ho 45 anni e porto occhiali/lenti da sempre: sono astigmatica, ipermetrope, strabica e ambliope. E da qualche anno anche presbite. Avrei deciso di operarmi, il chirurgo a cui mi sono rivolta mi sconsiglia il cristallino bifocale perchè dice che vedrei maluccio sia da lontano che da vicino, e mi consiglia un cristallino monofocale così recuperei bene la vista da lontano (l'occhio pigro un po' meno ma sarà accettabile) ma resterei totalmente presbite.
    Sono un po' perplessa, soprattutto non ho capito cosa comporta l'intervento nel lungo termine.
    Grazie per l'attenzione, cordiali saluti.

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Salve Francesca,
      a lungo termine l'intervento non implica nessun problema particolare se non che non le verrà mai la cataratta. In ogni caso, quando sono presenti varie patologie, è indispensabile valutare bene le condizioni dell'occhio con una visita approfondita e vari esami prima di poter esprimere la completa idoneità all'intervento. Adesso e fino al 31 luglio, questa visita del valore di 80 euro, è gratuita. Per fissare il tuo appuntamento puoi chiamare all'800.22.88.33 o compilare questo formulario http://www.clinicabaviera.it/appuntamento e sarai chiamato dal nostra Call Center.
      Buona giornata,
      Clinica Baviera

  • Antonello Manca ha detto:

    Salve sarei interessato a ricevere piu dettagli riguardo alle lenti intraoculari, ho ricevuto il laser a eccimeri nel 1999, da circa due anni ho ripreso a portare gli occhiali per correggere una miopia e astigmatismo leggeri, purtroppo l'ottico non riesce a correggere perfettamente in quanto mi spiega il potere visivo e' cambiato e riditto percui non si riesce a correggere perfettamente anche con lenti, e' possibile con le vostre intraoculari riuscire a migliorare questo problema? Premetto che vivo a Dubai percui avrei bisogno di qualche suggerimento in piu prima di organizzare un viaggio da voi per una visita, inoltre se potreste inoltrarmi in e mail il costo dell'intervento cosi da capire se e' una cosa fattibile

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Salve Antonello,
      le lenti intraoculari ti permettono di vedere senza occhiali quello che riesci a vedere con gli occhiali, quindi se il difetto non è totalmente correggibile con occhiali probabilmente non si riesce a correggere completamente neanche con l'intervento. Tuttavia é indispensabile valutare bene le condizioni dell'occhio con una visita approfondita e vari esami prima di poter esprimere la completa idoneità all'intervento. Fino al 31 luglio la valutazione di idoneità al trattamento è gratuita in Clinica Baviera. Per fissare il tuo appuntamento puoi chiamare all'800.22.88.33 o compilare questo formulario http://www.clinicabaviera.it/appuntamento e sarai chiamato dal nostra Call Center.
      Buona giornata e a presto,
      Clinica Baviera

  • Marco ha detto:

    Salve,
    sono stato operato più di 5 anni fa per trauma da bottiglia a cui sono conseguiti distscco parziale della retina eseguito senza punti di sutura, lacerazione del cristallino naturale e sostituzione con quello naturale e coinvolgimento della vitrectomia. La buonanima del Prof Forlini, celebre nell' impianto oculistico a 360 gradi mi disse che io non ho un supporto e non era possibile sostituire il cristallino multifocale con quello multifocale, a seguito di una mia domanda. Mi chiedo se potesse essere possibile impiantare un trifocale al posto del comune monofocale, in considerazioni dei fatti esposti. Grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Marco,
      bisognerebbe valutare il Suo caso, avendo maggiori informazioni, e capire in quale sede è stato impiantato il cristallino artificiale monofocale.
      Nel caso volesse fissare una visita con uno dei nostri medici specialisti può chiamare il numero 800228833

      Grazie
      Distinti saluti

      Angelica Giambelluca

  • Nunzio ha detto:

    Nel 2011 ho impiantato delle lenti multifocali toriche. È possibile estrarre ora queste ultime per impiantare queste nuove lenti trifocali?

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Nunzio,
      non è consigliabile dopo 6 anni rimuovere una lente a meno che non ci siano problemi interni all'occhio. Comunque anche le lenti precedenti davano ottimi risultati!

      Grazie per averci scritto
      Clinica Baviera Italia

      Disclaimer: Le risposte sul blog non possono essere intese come una diagnosi certa né tantomeno come un indirizzo terapeutico preciso. Chi ha quesiti medici specifici e volesse consultare Clinica Baviera, può chiamare il numero gratuito 800 22 88 33 e prenotare un consulto con uno dei nostri medici specialisti.

  • Luca Ciardi ha detto:

    Sono miope (ca. 6 diottrie) da entrambi gli occhi e vorrei finalmente eliminare questo deficit. Solo che, avendo ormai 50 anni, per vedere da vicini mi devo ormai togliere gli occhiali, il che significa che il cristallino ha evidentemente perso un bel po' di elasticità. E' consigliabile, in questi casi, una terapia fotoablativa, tipo Lasik, o, data l'età (anche per scongiurare una futura cataratta), sostituire il cristallino con una lente trifocale?

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Luca, come suggerisce lei stesso è probabile che la tecnica migliore sia la sostituzione del cristallino anche per scongiurare non solo l'insorgenza della cataratta ma anche della presbiopia. In ogni caso però solo un'accurata visita con uno dei nostri specialisti potrà chiarire meglio la sua situazione. Chiami il numero verde 800 22 88 33 per prenotare una valutazione.

      Grazie per averci scritto
      Buona serata

      Clinica Baviera Italia

  • Maurizio ha detto:

    Buongiorno,
    sono molto interessato alla lente intraoculare trifocale e a tale proposito ho una domanda.
    Nel 2012 mi sono operato (all'età di 53 anni) la cataratta all'occhio destro, mentre a breve dovrò far eseguire una capsulotomia per cataratta secondaria.
    L'impianto della lente trifocale nell'occhio già operato, quindi una seconda sostituzione del cristallino, è possibile? Oppure presenta molti rischi che è meglio non considerare l'ipotesi?
    Grazie e cordiali saluti
    Maurizio, Parma

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Maurizio, il suo caso è molto specifico e, non conoscendo la sua situazione clinica, via web è difficile risponderle in modo esaustivo.
      Le consigliamo un colloquio o una visita con uno dei nostri medici specialisti che sapranno consigliarle come procedere. Clinica Baviera ha impiantato oltre 50.000 cristallini ed è un punto di riferimento in Italia e in Europa per questo tipo di chirurgia.
      Chiami il numero verde 800 22 88 33 per prenotare una visita con un nostro specialista.

      Grazie per averci scritto
      Buona serata
      Clinica Baviera Italia

  • marco romele ha detto:

    vorrei sapere se possibile il costo da voi x cambiare il cristallino perchè mi anno consigliato la vs.clinica grazie

  • Francesco Giuseppe ha detto:

    Buongiorno, ho 68 anni e la cataratta all'occhio destro, uso occhiali progressivi che mi permettono di correggere una leggera miopia e una naturale presbiopia dovuta all'età. L'impianto di una lente intraoculare trifocale all'occhio destro, che risolverebbe il problema della cataratta/miopia/presbiopia, necessita dell'impianto anche all'occhio sinistro?
    Ringrazio per l'attenzione, cordiali saluti

  • Francesco Giuseppe ha detto:

    Buongiorno, ho 68 anni e la cataratta all'occhio destro. Porto occhiali progressivi per correggere una leggera miopia e una presbiopia dovuta all'età. Ora sto valutando di fare l'intervento per impiantare una lente intraoculare trifocale all'occhio della cataratta. Fatto questo, sarà necessario procedere all'impianto della trifocale anche al sinistro?
    Grazie per l'attenzione, cordiali saluti

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Francesco,
      via web è difficile fare un consulto, ci mancano diverse informazioni, per cui le consigliamo di prendere un appuntamento con uno dei nostri medici specialisti che valuteranno la situazione e le sapranno consigliare il trattamento migliore.
      Chiami il numero gratuito 800 22 88 33
      Grazie
      Cordiali saluti
      Clinica Baviera Italia

  • Giuseppe ha detto:

    Buona sera sono Giuseppe, mi hanno impiantato da 30 gg. delle i.o.l. da 32 all'occhio sn (ipermetrope da 6.50) e all'occhio dx (ipermetrope da 8.50 ed astigmatico). L'intervento e ben riuscito, ma con mancanza di 2 diottrie all'occhio dx.L'oculista che mi ha operato ha ritenuto non inserire una i.o.l. da 34 all'occhio dx ipermetrope e molto "corto" e pigro (o per errore nelle misurazioni).
    L'istanza che inoltro è per sapere o essere consigliato su come è più opportuno risolvere questa problematica.
    Sicuro un Vostro autorevole riscontro ringrazio per l'attenzione.

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buonasera Signor Massaro, purtroppo i dati riportati non sono sufficienti per valutare il caso in quanto potrebbe non essere stato possibile impiantare una lente più potente per mancanza di produzione della ditta fornitrice.
      Cordiali saluti

  • Celestina ha detto:

    Buongiorno, sono Celestina. Molti anni fa mi hanno diagnosticata una Retinopatia, Miopia elevata e Glaucoma che correggo con i colliri. Sono stata operata nel 1998 di Cataratta e Miopia elevata. L' intervento è stato con la tecnica Focoemulsificazione senza aver avuta nessuna complicazione. Oggi, a distanza di 18, noto molti disturbi visivi come appannamento nella distanza e vicinanza. Non mi sento stabile e fatico molto nell' equilibrio visivo. Cosa posso sperare per risolvere il problema? Si può intervenire con una lente trifocale su un cristallino artificiale?
    Attendo al più presto una vostra risposta.
    Cordiali saluti.

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Sig.ra Celestina, esistono lenti trifocali da poter impiantare in un secondo momento ma il glaucoma resta una controindicazione al loro utilizzo.

      Cordiali saluti
      Clinica Baviera Italia

  • Matteo ha detto:

    Buongiorno, sono Matteo ho 38 anni e sono miope ed astigmatico, mi mancano un decina di diotrie, pratico molto sport, Mountain bike e trekking. Stavo valutando la sostituzione del cristallino. Mi hanno pero detto che vi è la possibilità che si sposti in caso di cadute o bruschi movimenti. Chiedo a voi maggiori info. Grazie.

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Matteo, il cristallino artificiale non può spostarsi o rompersi per l'attività sportiva. In ogni caso, vista l'età, l'intervento migliore potrebbe essere quello di impianto di lente fachica anziché sostituzione del cristallino, cosa che si può verificare con la visita.
      Le ricordiamo che in questo periodo, e fino al 31 dicembre, la valutazione di idoneità all'intervento è gratuita.
      Per maggiori informazioni la invitiamo a contattare il nostro Centro Prenotazioni al numero gratuito 800 22 88 33.

      Buona serata

      Clinica Baviera Italia

      Disclaimer: Le risposte sul blog non possono essere intese come una diagnosi certa né tanto meno come un indirizzo terapeutico preciso. Chi ha quesiti medici specifici e volesse consultare Clinica Baviera, può chiamare il numero gratuito 800 22 88 33 e prenotare un consulto con uno dei nostri medici specialisti.

  • Tommi ha detto:

    E possi bile rioperarsi di miopia dopi 15 anni o mettere le lenti permanenti grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Tommi, in linea generale è possibile ma per averne l'assoluita certezza occorre valiutare la sua situaizone con un'approfondita visita refrattiva. In questo periodo stiamo offrendo la valutazione di idoneità gratuita, chiami il numero gratuito 800228833 per fissare un appuntamento!
      Buona giornata

  • Claudio ha detto:

    Ho 66 anni da almeno 15 uso gli occhiali per leggere da 2,5
    Vorrei sapere il prezzo per mettere le lenti tri focali grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Claudio, il costo della lente dipende dal tipo di intervento e dalla sua peculiare situazione oculare. Esistono infatti diversi tipi di lenti impiantabili ed è il medico oftalmologo a suggerirle la migliore per la sua situazione.
      L'intervento costa 2150€ a occhio a cui va aggiunto il costo della lente che, come detto, varia a seconda dei casi.
      Per maggiori informazioni può chiamare il nostro Centro Prenotazioni al numero gratuito 800228833. In questo periodo inoltre offriamo la valutazione gratuita per l'idoneità all'intervento.
      Buona serata e Buone Feste!

      Clinica Baviera Italia

  • Guido ha detto:

    Buona sera
    Ho 66 anni
    Cinque anni fa mi sono operato col laser a eccimeri per presbiopia.Tutto ok ma dopo tre anni la vista da lontano e da vicino era un po' calata.
    Il mio oculista mi ha consigliato di operarmi (perché i miei occhi si prestavano perfettamente) di cataratta impiantandomi i cristallini artificiali trifocali
    Sifi Mini well +21.0D- Z7560CZ in entrambi gli occhi.
    Fatto l operazione il 19-03-2015.
    Da subito vedevo molto bene da vicino ma dai dieci mt cominciavo a vedere sfuocato
    come avessi acqua negli occhi.
    A 15 mt non leggo la targa post di un auto.
    Oculista diceva che si sarebbe risolto tutto col passare del tempo.
    Provandomi la vista non miglioravo con nessuna gradazione.
    Poi pian piano la vista da lontano è calata un po' e con occhiali da 1grado vedo molto meglio(ma non benissimo)
    Ora l oculista per risolvere il problema consiglia di togliere le lenti e impiantarne due normali.
    Sono molto indeciso su cosa fare!
    Chiedo cortesemente un suo consiglio
    in attesa
    Ringrazio
    Cordialmente saluto!

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Guido, purtroppo via web ci è impossibile indicarle la soluzione migliore. Abbiamo infatti necessità di approfondire il suo caso per capire meglio quale tecnica consigliarle. Le consigliamo quindi di prenotare una visita refrattiva con uno dei nostri medici specializzati in chirurgia refrattiva che sicuramente saprà darle l'indicazione migliore per il suo caso. Può chiamare il numero gratuito 800228833, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13.

      Buona giornata!
      Clinica Baviera Italia

  • Carlo Franco Torres ha detto:

    Buongiorno.
    Sono Carlo Torres e l'anno scorso ho effettuato presso il vostro centro di Torino una visita per capire l'eventuale idoneità a poter effettuare un intervento per l'inserimento di lenti intraoculari per le quali viene richiesto una spessore minimo della retina di 3mm; sfortunatamente lo spessore nei miei occhi era di poco al disotto del minimo richiesto e non ho potuto effettuare l'intervento.
    Mi è stato comunque detto che ci sarebbe la possibilità di impiantare le lenti intraooooooooooooooooooooo trifocali sostituendo il cristallino naturale,; mi confermate questa diagnosi e, data la mia età (36anni), pensate sia il caso di aspettare di arrivare ai 40 o potrei già farlo ora?
    La mia scheda personale sarà sicuramente nel Vostro archivio, qualora voleste avere I valori riscontrati durante la visita.

    In attesa di riscontro porgo cordiali saluti.

    Carlo Torres

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Gent. mo Sig. Torres
      Le confermiano che il Suo difetto non può essere corretto né con il laser né tantomeno con l' impianto di una lente fachica ICL perché la camera anteriore è troppo poco profonda per poter impiantare questo tipo di lente.
      La migliore soluzione resta l' impianto di una IOL multifocale che sostituisca il Suo cristallino ma non prima che sia sopraggiunta la presbiopia, quindi non prima dei 40\45 anni.
      Cordiali saluti

      Clinica Baviera Italia

  • Fabrizio Bonetta ha detto:

    Buonasera,mi chiamo Fabrizio ho 50 anni nel 90 mi sono operato di cheratotomia radiale (inclusi 2 ritocchi a distanza di anni) ho recuperato molto ma non come speravo.Adesso forse sarà l'età non vedo bene da vicino ne da lontano.Le lenti multifocali sarebbero una soluzione anche se la mia cornea è irregolare è piena di tagli.Grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Fabrizio, avendo già subito intervento e ritocchi in precedenza , bisognerebbe ripetere una visita con un nostro specialista per verificare la sua salute oculare ma soprattuto la profondità della camera dell'occhio per verificare la fattibilità di inserire una lente multifocale per risolverle il difetto per lontano e vicino. Le consiglio di prenotare una visita , sicuramente le saranno d'aiuto. Grazie per averci contattato.

  • Francesca ha detto:

    Salve
    Sono miope e astigmatica ma soprattutto miope,mi mancano almeno 16 diottrie per occhio e vorrei sapere verso quale età potrei pensare di fare l intervento per il cambio del cristallino.. Grazie infinite
    Ps:ho 21 anni

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Francesca, per le persone giovani come lei, con un difetto cosi' alto, esiste un 'alternativa al laser, l'intervento si chiama ICL , nel quale viene impiantata una lente tra l'iride e il cristallino che le puo' correggere tutto il difetto.
      Bisognerebbe pero' effettuare una visita refrattiva per verificare che i parametri dell'occhio risultino idonei a questo trattamento. le consiglio di contattarci al numero verde 800228833 per fissare un appuntamento con un nostro specialista. Grazie per averci contattato. Buona giornata.

  • MARINO ha detto:

    Buona sera,
    Ho 50 anni e sono stato operato in entrambi gli occhi a distanza di due anni e mezzo di distacco della retina (un occhio con vitrectomia e un occhio con cerchiaggio sclerale). All'occhio destro, quello operato con vitrectomia, ho anche un inizio di cataratta.
    Sono miope per -8 e astigmatico per -2 da entrambi gli occhi e sono anche presbite per +2 da un paio d'anni.
    Nel mio caso,è consigliabile e possibile intervenire con sostituzione dei due cristallini con impianti trifocali? grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Sig.Marino, normalmente con un cristallino trifocale puo' correggere sia il difetto per lontano ( miopia e astigmatismo ) che quello per vicino ( presbiopia) , ma nel suo caso bisognerebbe fare degli esami approfonditi per valutare la profondità della camera dell'occhio per poter inserire la lente trifocale e allo stesso tempo controllare dettagliatamente la sua salute oculare, visto il problema retinico, cerchiaggio sclerale e vitrectomia. Le consiglio una visita con un nostro medico che le potrà chiarire i suoi dubbi.Le lascio il nostro numero verde 800228833 per poter fissare una visita. Cordiali Saluti

  • concetta ha detto:

    Buongiorno, mio marito 3 anni fà per forte miopia si è sottoposto ad un itervento per la cataratta a tutte e due gli occhi. Putroppo per scarsa informazione, quando gli è stato chiesto se voleva un cristallino che gli permetteva di vedere meglio da lontano ma putroppo poco da vicino, oppure optare per un cristallino che gli permetteva di vedere meno da lontano e bene da vicino ha scelto la prima opzione. Mio marito ha 54 anni e fa il restauratore d'arte, dopo l'operazione si è reso subito conto dell'errore della scelta. Voleva vedere dopo 40 anni di miopia e invece ora si ritrova a combattere con gli occhiali, togli e metti in continuazione. La domanda è, può sottoporsi nuovamente al cambio del cristallino con queste nuove lenti?
    Grazie anticipatamente.

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Sig.ra Concetta, l'intervento di cristallino è reversibile, quindi si potrebbe valutare di impiantare una nuova lente per poter permettere a suo marito di correggere tutto il difetto visivo per lontano, intermedio e vicino. le consiglio di fissare una visita con un nostro medico al numero verde 800228833 . Grazie per averci contattato. Per qualsiasi problema resto a disposizione. Buona giornata.

  • Claudio Boccardi ha detto:

    Buongiorno,
    ho 56anni e una diagnosi di cataratta rertrocapsulare da cortisonici all'occhio sx. Sono anche miope (-13.50) e astigmatico (-1.5). Con espedienti maturati con esperienza decennale, usando lenti morbide giornaliere ho un visus complessivo accettabile, ma l'occhio sinistro vede la metà (distorto, più che opacizzato; pare dovuto al fatto che la cataratta è una losanga più che una omogenea "affumicazione" 🙂 ).
    Mi diceva la mia oculista che il cristallino multifocale è considerato ancora chirurgia estetica e non è convenzionabile SSN.Mi confermate? A quali costi si va incontro?
    Io sono ancora in piena attività (informatico, programmatore) e devo cercare una soluzione che non riduca la mia performance lavorativa… Grazie per la risposta.

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Sig.Boccardi, il suo difetto visivo puo' essere corretto tramite lenti intraoculari, servirebbe pero' una visita dettagliata per verificare il difetto reale in dilatazione e la profondità della camera dell'occhio per poter inserire il cristallino, sicuramente non le andrebbe a ridurre la sua performance lavorativa, anzi, la migliorebbe, correggendo tutto il difetto per lontano, intermedio e vicino.Le confermo che il cristallino multifocale non è convenzionato con il SSN. Se vuole le consiglio una visita con un nostro medico che l'aiuterà a capire il miglior modo per poterle correggere la sua miopia e l'astigmatismo. Grazie per averci contattato. Cordiali Saluti, Clinica Baviera.

  • Daniela Santilli ha detto:

    Buongiorno, ho 48 anni e sono astigmatica da sempre con occhio sin pigro e con capacità visiva molto al di sotto del dx. Negli ultimi anni ho sviluppato una fortissima presbiopia che mi ha costretto a cambiare paio di occhiali ogni 10-12 mesi e soprattutto soffro di una grave astenopia accomodativa che mi provoca continui giramenti di testa, perchè i due occhi non mettono a fuoco contemporaneamente e hanno enormi difficoltà nell'adattamento vicino-lontano e viceversa (metto a fuoco, ma con "ritardo" e questo si pone in conflitto con le informazioni che giungono al cervello dal labirinto e dal sistema priopercettivo, determinando una continua sensazione di incertezza posizionale che mi sta rendendo la vita impossibile). Esiste una soluzione al mio problema? Grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Sig.ra Santilli, probabilmente L' intervento sistemerebbe la differenza tra i due occhi risolvendo in parte i fastidi. Per approfondire la situazione le consiglio la visita con uno dei nostri specialisti. Le lascio il nostro numero verde 800228833. Cordiali Saluti, Clinica baviera.

  • Elisa ha detto:

    Buongiorno, vorrei sottopormi all'impianto di lenti ma il mio medico mi ha detto che non sono idonea all'intervento per via della misurazione della pupilla che misura 8.1 e 8, volevo sapere se ci sono altri metodi per potermi operare, in attesa di risposta, cordiali saluti Elisa

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Sig.ra Bianchi, l'intervento di lenti che intende è l'ICL? Oltre alla misurazione della pupilla, per verificare l'idoneità ad un trattamento laser/icl bisogna verificare il difetto visivo e i parametri corneali, non avendo a disposizione questi dati le consiglerei una visita con un nostro medico per una valutazione piu' approfondita e per verificare se c'è soluzione per correggere il suo difetto visivo. Per l'appuntamento puo' contattare il numero verde 800 22 88 33 . Grazie per averci contattato. Cordiali Saluti, Clinica Baviera

  • paola ha detto:

    buona sera, ho 49 anni sono ipermetrope e ho la cataratta corticale il che devo sostituire il cristallino, ..mi è stato consigliato il cristallino trifocale ma ho paura che faccia quel fastidioso fastidio delle lenti degli occhiali che quando guardi in basso ti mette e fuoco da vicino e ti viene da cadere…vorrei sapere quali sono gli effetti e controindicazione del cristallino trifocale..
    rispondetemi al + presto possibile grazie infinite

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Sig.ra Mercanti, il cristallino trifocale è un'ottima soluzione per correggere le tre visioni: lontano, intermedia e vicina,ci vorrà un periodo di adattamento,ma poi tornera' a vedere senza bisogno degli occhiali e non sarà fastidioso come la sensazione che creano le lenti. Per qualsiasi problema resto a disposizione. Se vuole informazioni mediche ancora piu' dettagliate che possano tranquillizzarla,spiegandole tecnicamente la procedura dell'impianto del cristallino le consiglio di prendere un appuntamento con i nostri medici al numero verde 800 22 88 33. Cordiali saluti, grazie per averci contattato Clinica Baviera.

  • alberto sartori ha detto:

    Buongiorno Dr.,
    ho 51 anni e nel lontano 1997 mi ero sottoposto ad un intervento laser per la riduzione della miopia. Oggi porto comunque ancora occhiali o lenti a contatto con una gradazione molto diversa rispetto al passato.
    Purtroppo da qualche mese (circa 6), l'occhio sx ha difficoltà visive sia da distante che da vicino. L'esamo pachimetrico ha dato un risultato di circa 470 su ambo gli occhi.
    Secondo l'oculista l'unico intervento possibile sarà quello di cataratta, ma sicuramente non a breve.
    Lei cosa ne pensa?

    Grazie per l'attenzione

    Alberto Sartori – Verona –

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Sig.Sartori, avendo uno spessore corneale di 470 , bisognerebbe valutare quanto è il residuo del difetto visivo. Ci sono piu ' interventi per risolvere il suo caso , ma bisogna valutare la salute del suo occhio e i vari parametri che permettono di poterle correggerle il difetto. Le consiglio una visita con un nostro specialista , le darà sicuramente tutte le informazioni necessarie.
      Contatti il numero gratuito 800228833 e le ricordo che in questo periodo la valutazione al trattamento è Gratuita. Buona giornata

  • Anna ha detto:

    Buongiorno,
    ho 47 anni e mi hanno consigliato un intervento con lenti trifocali toriche. Le mie perplessità riguardano i seguenti punti:
    – cosa si potrà fare se i risultati non saranno soddisfacenti, sostituire le lenti?
    – è ragionevole pensare che queste lenti possano durare per il resto della mia vita, senza necessità, in futuro, di sostituirle?
    – cosa succederebbe se, in futuro, soffrissi di glaucoma (ci sono casi in famiglia)
    Grazie fin d'ora per la risposta. Cordiali saluti

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno, l'intervento con lenti trifocali toriche è un 'ottima soluzione per elimare definitivamente l'occhiale, ovvio che bisogna approfondire con una visita se ci sono i parametri corretti per poterlo fare. Le lenti durano tutta la vita, per qualsiasi cosa possono essere tolte, poichè reversibili. Prima di impiantarle bisogna valutare se l'occhio è sano: controllare la pressione (eventuale rischio di glaucoma), la profondità della camera dell'occhio, il difetto visivo etc…, per maggiori informazioni, le consiglio di contattattare il numero gratuito 800228833 e le ricordo che in questo periodo la valutazione al trattamento è Gratuita. Buona giornata

  • beatrice verri ha detto:

    Buongiorno,
    ho 53 anni e sono miope, presbite e astigmatica. Non sopporto gli occhiali e sono molto interessata all'intervento di sostituzione del crstallino con lenti trifocali. Mi hanno detto però che la visione dei colori e della luminosità potrebbe cambiare: mi potreste spiegare come? Grazie. Beatrice

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Beatrice, la lentina trifocale ha la funzione di eliminarle tutto il difetto: per lontano, vicino e a media distanza. I colori e la visione restano gli stessi, ci potrebbe essere un periodo di adattamento alla lente, ma l'obiettivo è di eliminarle l'occhiale. Per informazioni più dettagliate e chiarimenti riguardo a quello che ha chiesto le consiglio una visita con uno dei nostri medici, sicuramente le toglierà tutti i suoi dubbi. La ringrazio per averci scritto. Buona giornata.

  • Boro Radulovic ha detto:

    Buonasera sono un ragazzo di venti tre anni,sono miope con una diottria di 7 occhio destro e 9 occhio sinistro. Quest'anno ho provato a risolvere questo deficit col laser lasik ma niente,la diottria era troppo forte per cui era impossibile operare,ora mi chiedo se è possibile fare qualcosa,grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Sig.Boro, ci sono altre tecniche che vengono utilizzate in alternativa al laser. Avendo già effettuato una correzione della sua miopia tramite la tecnica lasik le consiglio una visita approfondita con uno dei nostri specialisti per controllare lo stato del suo difetto visivo e dei parametri corneali, sicuramente il medico che la visiterà le saprà darà un'indicazione precisa. Grazie per averci contattato. Buona giornata.

  • Stefania ha detto:

    Salve ho 44 anni nel 2001 ho fatto laser ad eccimeri nessun risultato
    Ho miopia automatismo e adesso presbite l anno scorso ho fatto una visita in un altro centro x poter rifare il laser ma mi hanno detto di no
    Adesso mi chiedo le lenti trifocali ?

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Stefania, le lenti trifocali sono un' ottima soluzione per correggere i suoi difetti, le possono garantire una buona visione sia per lontano, media distanza e vicino. Le consiglierei al più presto di fare una visita per valutare il suo difetto visivo, i parametri corneali e la lunghezza della camera dell'occhio, questi, sono gli elementi fondamentali per verificare l'idoneità all'intervento. Grazie per averci contattato. Buona giornata, l'aspettiamo per una visita.

  • Clinica Baviera Italia ha detto:

    Le ho risposto nel messaggio precedente 🙂

  • Mauro ha detto:

    Buongiorno. Ho 55 anni e mi sostituiranno il cristallino dell'occhio destro nell'ambito di una operazione per risolvere una maculopatia. Siccome all'occhio sinistro sono miope ma da.vicino vedo bene, mi è stato consigliato di portare l'occhio destro allo stesso livello di miopia anziché risolverla del tutto, sennò avrei poi dei problemi a vedere da vicino. È corretto?

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Mauro, a volte viene fatto il trattamento della "visione combinata", lasciando in un occhio un po' di residuo di miopia per poter compensare e vedere per vicino, ma non so se è il suo caso. Siccome deve fare un intervento, le consiglierei una visita con uno dei nostri specialisti per approfondire il suo caso e darle un consiglio preciso. Grazie per averci contattato. Buona giornata.

  • giulio ha detto:

    buona sera, Ho 52 anni vorrei sapere se le lenti trifocali potrebbero risolvere il mio difetto.io ipermetrope astigmatico presbite +9 occhio sx +8+2occhio dx +2,5su entrambi gli occhi per vicino. Mi e stato proposto di togliere il mio cristallino con inserimento di un cristallino artificiale in grado di risolvere il problema solo per vedere da lontano,visto il mio grave difetto. Poi mi hanno detto che siccome ho occhi piccolo ce un po piu di rischio nell'intervento rispetto a un' occhio normale

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Giulio, le lenti trifocali hanno la funzione di correggere tutto il difetto, permettendole di vedere bene per vicino, media distanza e lontano.
      Le consiglio una visita approfondita con uno dei nostri specialisti che le faranno degli esami mirati per vedere la salute del suo occhio, il difetto visivo reale e la profondità dell'occhio per poter inserire il cristallino artificiale. Grazie per averci contattato.

  • draghi ha detto:

    Buongiorno! Vorrei sapere se cristallini si notano come parte estetica?si dice che da vicino sono notabili! Grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno, assolutamente no. Quando insorge l'opacizzazione del cristallino o meglio la cosidetta cataratta, bisogna sostituire quello deteriorato con una iol artificale che ha la funzione di permetterle di vedere bene per lontano, vicino e a media distanza senza essere notato. Grazie per averci contattato. Buona giornata.

  • Francesco ha detto:

    Buonasera, circa 10 giorni addietro ho subito un interverranno di catarattaall’occhio destro, purtroppo l’esito non è stato quello previsto dal mio oculista, poiché mi aveva detto che avrei mantenuto iii 10/10 da lontano ma che da vicino avrei dovuto informare gli occhiali. In pratica dopo l’intervento mi trovo una visione da vicino più che perfetta mentre da lontano partendo da una distanza di appena metro le immagini iniziano a sfumare con una degradazione delle stesse man mano che aumenta la distanza. Poiché sono rimasto molto deluso riguardo le aspettative poiché ho 4 anni ( la mia cataratta presenile si è formata molto verosimilmente a seguito di un incidente in bicicletta avvenuta circa 4/5 anni addietro) volevo chiderLe se era posiibile rifare ,l’intervento dato che la mia vista adesso è si decisamente più luminosa ma con questa non prevista anomalia non mi serve a nulla almeno per quanta riguarda la mia attività professionale dato che sono un istruttore di tiro della polizia e l’accuratezza è tutto.!A ringrazio anticipatamente per l’attenzione prestata alla presente, ,e rinnovo i migliori saluti.

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Francesco, dopo l’intervento di cataratta, a volte potrebbe essere necessario un trattamento con lo yag laser, per rompere la capsula della cataratta secondaria. Non potendo sapere se è il suo caso, le consiglio una visita con uno dei nostri medici, che analizzando la il suo caso e controllando la causa della visione poco nitida potrebbe indicarle la soluzione ottimale per risolvere il suo problema. Grazie per averci contattato.

  • Immacolata Sabatino ha detto:

    Buongiorno,sono Immacolata e ho mio figlio di 22 anni con cataratta entrambi gli occhi e forte astgmatismo prossimamente deve subire il primo intervento,abito a Napoli e per lavoro nn posso spostarmi vorrei saperne di piu su questi cristallini che possono aiutare mio figlio a vivere meglio,come posso fare grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Immacolata, l’intervento di cataratta consiste nella sostituzione del cristallino deterioraro con uno artificiale con il difetto del paziente. La chirurgia intraoculare è un ‘ottima alternativa all’intervento laser. Per maggiori delucidazioni e per la tranquillità di suo figlio le consiglio di chiedere dettagli al medico che la opererà. Le auguro una buona serata.

  • Nicola ha detto:

    Buongiorno
    Ho 47 anni e porto occhiali da quando ne avevo 10 causa elevata miopia. Ormai da circa 8 anni sono stabile a -14,50sx e -13,00dx cui si aggiunge astigmatismo 1,75sx e 2dx; porto occhiali e uso Lac solo per miopia con occhialino per astigmatismo per fare sport (tennis e sci); non uso le lac toriche perché ne avevo abusato tra i 20 e 30 anni al punto da dover sospendere per 2 anni causa inizio d vascolarizzazione, poi rientrata; da allora per evitare problemi adotto la soluzione lac usa e getta che garantiscono elevata trascurabilità ma solo per fare sport.
    Da un paio d’anni negli ambienti chiusi noto un certo fastidio ad essere corretto perfettamente tant’è che sto bene con un occhiale con 0,50 in meno, forse iniziano i problemi di accomodamento ?

    La domanda però è un altra:
    Premessa la necessità di fare e superare tutti i controlli preventivi, garanzia a parte che storicità avete su impianto di iol ? Da quanto tempo le hanno i vs pazienti primi operati ?

    Sono sempre più propenso affrontare l’intervento se potrò ma ho ansia per il risultato a lungo periodo (20-30) anni

    Grazie

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Nicola, l’intervento con lente intraoculare in Italia viene eseguito dall’anno di apertura, il 2008. In Clinica Baviera questa tipologia di tecnica è assodata da più anni. Per maggiori informazioni e per verificare se può essere una soluzione per il suo difetto visivo le consiglio una visita approfondita con dilatazione del fondo oculare con un nostro medico che le darà tutte le indicazioni necessarie. L’aspettiamo. Grazie per averci contattato, le auguro una buona giornata.

Lascia un commento