CyPass Micro-stent la tecnica mini invasiva per trattare il glaucoma

Salute degli occhi
CyPass Micro-stent la tecnica mini invasiva per trattare il glaucoma
06/03/2018


Il glaucoma
 è una patologia oculare causata dall’eccessiva pressione intraoculare che provoca la perdita progressiva della vista. I glaucomi possono essere di due tipi:  glaucoma ad angolo aperto e ad angolo chiuso. Il glaucoma ad angolo aperto è la forma più frequente e si verifica in seguito a un ostacolo che incontra l’umore acqueo nel defluire attraverso il trabecolato,  la via principale di deflusso. Mentre, nel glaucoma ad angolo chiuso l’umore acqueo non riesce a raggiungere il sistema trabecolare di deflusso perché l’angolo formato da iride e cornea è troppo stretto e ostruisce il passaggio.

E’ in arrivo in Europa “CyPass Micro-Stent”, un dispositivo per la chirurgia mini-invasiva del glaucoma, indicato per il trattamento di pazienti con glaucoma primario ad angolo aperto da lieve a moderato in combinazione alla chirurgia della cataratta, o come procedura indipendente e con un precedente scarso risultato attraverso il trattamento farmacologico.

“CyPass Micro-Stent” è una nuovissima tecnica, attesa da molto tempo, sicuramente con meno rischi a confronto della trabeculectomia che ha lo scopo di diminuire la pressione oculare evitando una progressiva perdita delle cellule nervose proteggendo il nervo ottico. È una tecnica più invasiva, dove si crea un piccolo sportello a livello della sclera che è la parte bianca dell’occhio, formando una via di uscita dell’umore acqueo verso lo spazio sottocongiuntivale. Questo intervento, può portare a complicanze, ad esempio forti emoraggie, ipotono, formazioni di aderenze nell’angolo della camera dell’occhio, ovvero una saldatura tra i due organi e spesso, a causa delle manovre chirurgiche, si possono determinare opacità del cristallino per effetti traumatici.

 Come avviene l’intervento

L’intervento viene effettuato con una micro incisione della cornea, nella quale viene inserito un dispositivo in polimmide, che è totalmente biocompatibile con l’occhio, senza rischi di rigetto, di lunghezza di circa 6.35 mm, di forma cilindrica. Il microstent fenestrato (ovvero, un dispositivo con tanti piccoli fori per favorire il drenaggio del uomore acqueo) è posizionato nello spazio tra la sclera e il corpo sopraccigliare. Una volta collocato, il dispositivo crea un condotto permanente tra la camera anteriore dell’occhio e lo spazio sopraccigliare, migliorando in modo naturale il drenaggio dell’umore acqueo attraverso la via uveosclerale, la zona principale di deflusso dell’occhio, producendo meno irritazione a livello oculare.

“CyPass Micro-Stent” è stato pensato per trattare i glaucomi lievi o moderati, togliendo la dipendenza delle cure farmacologiche a base di colliri.

Quando è indicato

  • L’intervento per la riduzione della pressione oculare, che può essere combinato con la chirurgia della cataratta, è indicato per pazienti adulti con glaucoma primario ad angolo aperto, da lieve a moderato.
  • Oppure, soltanto, per la cura dei pazienti adulti, affetti da glaucoma primario ad angolo aperto, da lieve a moderato in caso di fallimento dei precedenti trattamenti medici.

Quando non è indicato

  • In occhi con glaucoma ad angolo chiuso.
  • In occhi con glaucoma traumatico, maligno, uveitico o neovascolare o anomalie congenite visibili dell’angolo della camera anteriore.
  • In pazienti con intolleranza o ipersensibilità ad anestetici, ai miotici, ai midriatici per uso topico o alla polimmide.

Vantaggi

CyPass Micro-Stent è la tecnica innovativa, minimamente invasiva, in grado di ridurre la dipendenza dalle cure farmacologiche dei pazienti affetti da glaucoma lieve o moderato ad angolo aperto. La terapia post operatoria viene effettuata con il semplice utilizzo di colliri antibiotici e antinfiammatori come quelli usati per l’intervento di cataratta.

cy-pass foto

Un dettaglio del Cy-Pass

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Join the discussion 2 Comments

  • michelangelo ha detto:

    buongiorno, la mia domanda e’ la seguente:

    se gi’a faccio uso di collirio gel, come ad esempio TIMOGEL 0.4 (che funziona anche bene) e se dopo l’operazione devo cmq fare uso di colliri antibiotici e antinfiammatori, quale beneficio ottengo con questa operazione ?

    faccio fatica a vederne i risvolti positivi
    grazie mille per la vs attenzione
    cordialmente
    /michelangelo

    • Clinica Baviera Italia ha detto:

      Buongiorno Michelangelo, la terapia con antibiotici e antinfiammatori va fatta subito dopo l’intervento ma poi si sospende. Per delle informazioni più approfondite le consiglio una visita con uno dei nostri oculisti che sicuramente le darà l’indicazione più corretta per trattare il problema. Buona serata

Lascia un commento