Chirurgia Refrattiva in estate

Chirurgia Laser
Chirurgia Refrattiva in estate
22/06/2020
chirurgia-refrattiva-estate Tempo di lettura: 2 Minuti

L’estate è la stagione perfetta per sottoporsi alla chirurgia refrattiva e dire addio agli occhiali e lenti a contatto. Molte persone scelgono questo periodo dell’anno per operarsi tranquillamente durante le vacanze estive. Anche se il postoperatorio di questo tipo di intervento è compatibile con il lavoro, sappiamo che l’estate è la stagione dell’anno preferita da la maggior parte dei pazienti.

Raccomandazioni per il post operatorio

Ecco qua alcune raccomandazioni mediche da non dimenticare dopo l’intervento di chirurgia refrattiva:

  • Durante i giorni successivi l’operazione è molto importante evitare qualsiasi tipo di esercizio fisico.
  • Evitare la luce diretta del sole indossando degli occhiali omologati, acquistati in una ottica.
  • Evitare di fare il bagno in piscina o in mare, almeno durante le due settimane seguenti l’intervento, e successivamente utilizzare sempre gli occhialini per nuotare.

Prima di sottoporsi ad un intervento di chirurgia per correggere i difetti visivi è necessario fare una prima visita di idoneità al trattamento. La visita di idoneità, ha una durata di 2 ore e consiste nella realizzazione di diverse prove oculistiche specialistiche con l’obiettivo di capire se il paziente è un buon candidato alla chirurgia.

Quindi se stavate pensando di dire addio ai vostri occhiali e lenti a contatto, questo è il momento adatto. Inoltre durante la valutazione di idoneità, tutte le vostre domande riceveranno una risposta da parte del medico specializzato.

Per prendere l’appuntamento in una delle nostre cliniche basta chiamare al numero verde 800.22.88.33 o compilare il formulario nella web, cliccando qui.

chirurgia refrattiva

. . . . . .

Nota Bene

I contenuti medici inclusi nel sito web sono stati scritti e rivisti da personale medico qualificato. Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo e non intendono sostituire in alcun modo il parere del proprio medico curante o della visita specialistica. In nessun caso costituiranno la diagnosi o la prescrizione di un trattamento.

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Lascia un commento