Le dieci regole per proteggere gli occhi

Consigli
Le dieci regole per proteggere gli occhi
24/10/2017

 

Per la salute e il benessere dei nostri occhi è fondamentale la prevenzione, ecco dieci importanti regole per preservare una buona vista.

 1. Visite oculistiche periodiche

Innanzitutto, è indispensabile sottoporsi con regolarità ad una visita oculistica di controllo che preveda anche l’esame del fondo oculare, indicativamente ogni uno – due anni. Se sono state diagnosticate patologie come diabete, ipertensione o si ha familiarità di malattie oculari come glaucoma o cheratocono, i controlli oculistici devono essere fatti più frequentemente, almeno una volta ogni 6-12 mesi. Inoltre, non sono da trascurare alterazioni della visione come i lampi luminosi e l’annebbiamento visivo: infatti è sempre meglio sottoporsi a controlli presso lo specialista.

 2. Uso di occhiali da sole e maschere protettive

Nelle giornate di sole, in modo particolare al mare o in montagna, è consigliato l’utilizzo dell’occhiale da sole, con filtri a norma di legge, per evitare o ridurre l’esposizione solare che accelera i processi di invecchiamento delle cellule. I lavoratori che per ragioni professionali, come giardinieri e saldatori, sono esposti a condizioni che potrebbero risultare dannose per gli occhi sono tenuti ad utilizzare, in maniera costante, occhiali o le maschere protettive.

 3. Controllo fondo oculare

Periodicamente provate a leggere e a guardare lontano chiudendo un occhio per volta. Se notate che un occhio vede peggio dell’altro, le immagini sono distorte o le linee ondulate (metamorfopsie), allora recatevi da un oculista per una visita, sottoponendovi anche ad un controllo del fondo oculare.

 4. No ai colliri scaduti e ai rimedi fai-da-te

Se avete gli occhi rossi non instillate colliri senza aver prima consultato il vostro oculista, a meno che non si tratti di lacrime artificiali. Non usate colliri scaduti e in ogni caso, dopo trenta giorni dall’apertura del flacone, è bene gettare il prodotto perché si ossida e perde la sterilità necessaria. In caso siate portatori di lenti a contatto, è consigliabile toglierle immediatamente per evitare che il rossore peggiori. Non ricorrete mai ai “rimedi fai-da-te”, come gli impacchi caldi, perché potrebbero causare disturbi oculari o addirittura peggiorare la situazione.

5. Usare gli occhiali prescritti

Quando state guidando o vi trovate di fronte allo schermo del vostro computer utilizzate sempre gli occhiali che vi sono stati prescritti dal vostro oculista.

 6. Avere una buona alimentazione

Per la salute dei vostri occhi mangiate ogni giorno almeno cinque porzioni di frutta e verdura fresca, riducendo i grassi animali e le calorie. L’apporto vitaminico è importante per prevenire gravi malattie come la degenerazione maculare senile. Fondamentale è bere quotidianamente un litro d’acqua al giorno o due litri nel periodo estivo. Assumere un apporto sufficiente di proteine giornaliero è fondamentale per i processi riparativi anche all’interno degli occhi.

7. Attenzione al make up

Fate sempre molta attenzione a cosa entra nei vostri occhi: detersivi, polveri e trucco generalmente possono determinare infiammazione e arrossamento e in alcuni casi anche ustioni e abrasioni sulla superficie corneale. In particolar modo, riguardo al trucco, bisogna evitare di usare la matita all’interno della palpebra inferiore. La regola generale è che con il trucco non andrebbe mai superato il margine di inserzione delle ciglia. È importante struccarsi a fondo senza lasciare residui sugli occhi e scegliere sempre prodotti di qualità anallergici, in caso di allergie.

 8. Usare bene le lenti a contatto

E’ sconsigliato portare lenti a contatto per più di 6-8 ore al giorno. Innanzitutto va fatta una visita oculistica per controllare che non ci siano controindicazioni all’impiego delle lenti a contatto. Ad esclusione delle giornaliere, per pulirle e disinfettarle vanno sempre utilizzati dei liquidi specifici. In presenza di arrossamento oculare, dolore o forte secrezione dovete sospespenderne l’uso fino a nuova indicazione dell’oculista; altrimenti potreste incorrere in complicanze, ad esempio cheratiti.

 9. Non fumare

Se avete il vizio del fumo sappiate che il consumo di tabacco è uno dei fattori principali per il rischio della degenerazione maculare legata all’età, una malattia della retina che può provocare cecità nella parte centrale dell’occhio. Inoltre il fumo è una delle principali cause legate ad un peggioramento delle malattie degli occhi e, favorendo anche uno sviluppo dell’opacizzazione del cristallino, o meglio, cataratta.

 10. Proteggere la vista dallo schermo del pc

Se passate molte ore davanti al computer, cercate di distogliere lo sguardo dallo schermo per evitare fastidi agli occhi. E’ sufficiente guardare lontano per cinque minuti ogni tre quarti d’ora o fare una pausa di un quarto d’ora ogni due ore. A volte, davanti allo schermo si tende ad ammiccare meno; in questa situazione è consigliato l’utilizzo delle lacrime artificiali, soprattuto in presenza di aria condizionata o in ambienti non adeguatamente umidificati, in modo da rendere l’occhio più lubrificato.

 

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Lascia un commento