Occhi stanchi? Ecco qua, alcuni esercizi per rilassarli.

Con l’avvento delle nuove tecnologie, l’astenopia, più conosciuta come stanchezza o affaticamento della vista, è in aumento. Contribuiscono al suo insorgere, le ore trascorse davanti al computer, tablet e cellulare, non indossare gli occhiali, la scarsa illuminazione dei luoghi in cui ci troviamo e l’eccesso di aria condizionata. La stanchezza degli occhi è prodotta dall’eccessivo sforzo realizzato dagli occhi, per fornire in ogni situazione la migliore visione possibile, anche quando le condizioni esterne non sono le più ottimali.

Sintomi come, mal di testa, sensazione costante di avere qualcosa nell’occhio o secchezza oculare, sono segni inequivocabili dell’astenopia. Per evitare di affaticare, troppo, la vista é importante cercare di utilizzare la luce indiretta e mantenere una certa distanza dallo schermo del computer. Infatti, le persone che per motivi di lavoro devono stare molto ore davanti al computer, dovrebbero riposare la vista almeno ogni ora, realizzando altri tipi di attività, come per esempio parlare al telefono.

Fatica oculare

Un esercizio che aiuta a migliorare i sintomi, è il movimento di rilassamento in cui gli occhi aperti si muovono in direzione circolare e in senso orario e si chiudono ogni volta che é stato realizzato un giro.

Un altro esercizio che aiuta a rilassare gli occhi é quello in cui vengono bagnati con acqua fresca.

Infine, un altro tipo di esercizio che può essere eseguito facilmente è aprire e chiudere gli occhi per 5 volte e ripetere la sequenza 8 volte.

Una delle principali cause della stanchezza visiva é la secchezza oculare, che può essere prevenuta chiudendo le palpebre più spesso, in modo da idratare il bulbo oculare.

Occhi stanchi? Ecco qua, alcuni esercizi per rilassarli.
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing