Mesi della Prevenzione della vista: a marzo porte aperte alle donne sopra i 50 anni

foto menopausa - mesi prevenzione

Continua la campagna di prevenzione promossa Clinica Baviera Italia: il mese di Marzo è il mese della prevenzione della vista  per le donne sopra i 50 anni di età.

Le donne in questa fascia di età presentano un rischio due/tre volte superiore rispetto agli uomini di soffrire di disturbi come la Sindrome dell’Occhio Secco (Dry Eye). E a svilupparli sono soprattutto le donne in menopausa:

“In questo periodo – spiegano i medici di Clinica Baviera Italia – la produzione degli ormoni sessuali è alterata e questo comporta in generale una minore lacrimazione.”

È quindi importante conoscere lo stato di salute della propria vista per poter eventualmente intervenire e trovare una soluzione a questi disturbi. I medici di Clinica Baviera Italia consigliano alle donne dopo i 50 anni di sottoporsi ad un controllo oculistico, soprattutto del fondo e della pressione oculare, per valutare se non vi siano patologie sistemiche misconosciute (ipertensione, ipercolesterolemia, diabete ecc ecc).

E’ importante tenere sotto controllo qualsiasi cambio della vista: sintomi come la sensazione di corpo estraneo, la lacrimazione o la diminuzione dell’acutezza visiva posso essere associati alla menopausa e vanno monitorati con un oftalmologo.

Le date per effettuare i controlli gratuiti da Clinica Baviera Italia sono:

Milano, via Albricci 5: 18-19 marzo

Torino, piazza Solferino 7/i: 18 marzo

Per prenotare un controllo gratuito è sufficiente chiamare il numero verde 800228833.

Le prove realizzate durante i controlli non sono valide come esame oculistico completo.

Saranno effettuati i seguenti esami: esame obiettivo del segmento anteriore, controllo della pressione oculare, misurazione dell’acuità visiva.

Nei prossimi mesi la campagna sarà dedicata ad altre categorie, dalle donne in gravidanza agli automobilisti, a chi soffre di presbiopia: tutte persone che dovrebbero sottoporsi, per lo stato di salute in cui si trovano o per l’attività che svolgono, a un controllo almeno annuale della vista.

Sono di dati a confermarlo: il 20% degli italiani non ha mai fatto un controllo alla vista e, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’85% dei disturbi della vista e il 75% della cecità si potrebbero evitare con la giusta prevenzione e le cure mediche adeguate.

Mesi della Prevenzione della vista: a marzo porte aperte alle donne sopra i 50 anni
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing