Come funziona l’occhio?

L’occhio è un organo molto piccolo e molto complesso che esercita una funzione fondamentale che determina la relazione degli esseri umani con il mondo che li circonda. Per stabilire se un paziente è un candidato idoneo alla chirurgia refrattiva, l’oftalmologo durante la valutazione di idoneità al trattamento, analizza le diverse strutture che compongono l’occhio per valutare se sono adatte per l’intervento di chirurgica refrattiva. Quali sono le principali parti dell’occhio e come funzionano?

  • Sclera è il nome della membrana esterna che ricopre il bulbo oculare, dal nervo ottico fino alla cornea. Si tratta di una struttura fibrosa e opaca che costituisce quella che comunemente chiamiamo “la parte bianca dell’occhio”. Nella parte anteriore, la sclera è ricoperta da una membrana mucosa trasparente chiamata congiuntiva.
  • La cornea è una delle due lenti che possiede l’occhio. La sua struttura è completamente trasparente, e ciò consente il passaggio della luce dall’esterno, all’interno dell’occhio. Si trova nella parte anteriore del bulbo oculare e anatomicamente è il proseguimento della sclera.
  • Il cristalino è l’altra lente che possiede l’occhio, che, a differenza della cornea, ha la capacità di mettere a fuoco l’immagine degli oggetti sulla retina. La sua struttura è trasparente e biconvessa e divide l’occhio in polo anteriore (riempito dal umore acqueo) e polo posteriore (riempito dal umore vitreo).
  • L’uvea è la struttura che ricopre il bulbo oculare (ad eccezione della camera anteriore), che a sua volta è composta da tre strutture: coroide, iride e corpo ciliare. L’iride è la parte colorata dell’occhio e delimita la pupilla, che è l’orifizio attraverso il quale passa la luce al cristallino e successivamente alla retina.
  • La retina è il tessuto sensibile alla luce che riveste interiormente la parte posteriore dell’occhio e che contiene le cellule fotosensibili (coni e bastoncelli) che ha la funzione di catturare le immagini e convertirle in impulsi nervosi che a loro volta vengono trasmessi al cervello.
  • Il nervo ottico collega la retina alla corteccia visiva, che è la parte del cervello responsabile della vista.

Riassumendo, possiamo spiegare come  funziona l’occhio attraverso i seguenti passaggi:

  • I raggi di luce entrano nell’occhio attraverso la cornea dove ricevono un primo effetto di rifrazione.
  • Successivamente passano attraverso la pupilla dove subiscono un secondo effetto rifrattivo sul cristallo.
  • Dopo, l’immagine raggiunge la retina dove viene trasformata in un impulso nervoso che attraverso il nervo ottico viene trasmesso al cervello.
Come funziona l’occhio?
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing