LA PRIMA VISITA

Cosa fare prima della visita?

Ai fini dell’esame è opportuno non indossare le lenti a contatto per alcuni giorni prima della visita. In caso di lenti semi rigide occorre toglierle 15 giorni prima, in caso di lenti morbide sarà sufficiente toglierle 4 giorni prima.

Come recarsi in Clinica?

È consigliabile venire accompagnati o utilizzare mezzi pubblici giacché alcune prove richiedono la dilatazione della pupilla, un procedimento che provoca una vista più sfocata per alcune ore.

In che cosa consiste la prima fase della visita?

Una volta in clinica, il personale preparerà una cartella medica con tutte le informazioni utili relative al paziente, la sua storia medica, eventuali precedenti visite o trattamento oculistici e tutte le informazioni necessarie per valutare il caso.

QUALI PROVE MEDICHE DEVO FARE PRIMA DELL’INTERVENTO?

  1. Misurazione della vista per conoscere le diottrie e analizzare i possibili difetti visivi.
  2. Studio del segmento anteriore dell’occhio. Include prove come la misurazione della tensione oculare o l’analisi della struttura spessore della cornea.
  3. Studio del segmento posteriore dell’occhio. Per potere compiere questa analisi occorre dilatare la pupilla.
  4. Se il medico ritiene preferibile usare tecniche diverse dal laser, per esempio l’impianto di lente intraoculare, potrebbero essere necessarie ulteriori prove per analizzare altri elementi, come la lunghezza del globo oculare.

Tutte queste prove diagnostiche permetteranno a medici altamente qualificati di interpretare, nel migliore dei modi, i dati acquisiti, realizzando una corretta diagnosi e indicando la tecnica più adeguata per correggere il difetto visivo.

In generale, i requisiti che deve possedere il paziente che intende sottoporsi a un intervento di chirurgia laser sono:

Essere maggiorenne

Avere un difetto visivo stabile

Godere di una buona salute oculare

DOPO GLI ESAMI

Il medico oculista, dopo aver analizzato i risultati dei test e stabilito che il paziente è effettivamente idoneo all’intervento, illustrerà tutto il trattamento indicato, la tecnica chirurgica che sarà impiegata e consegnerà il Consenso informato dell’intervento, che il paziente è tenuto a leggere e a firmare prima dell’operazione.

Successivamente, il paziente sarà ricevuto dalle consulenti del dipartimento “Attenzione al Paziente” che gli forniranno ulteriori istruzioni e raccomandazioni, prepareranno il preventivo e prenoteranno l’appuntamento per l’intervento. La prima visita dura circa due ore.